Selezione scientifica

Tempo di lettura: 2 min Questa è una storia vera, che conosco di persona. In un’impresa multinazionale si sta concludendo una selezione per il ruolo di prima segretaria dell’amministratore delegato, dirigente, pluriglotta. Dopo un lungo percorso affidato a una società di head hunting, al CEO viene presentato un trio di candidate: nessun maschio, tutte laureate e ultra40enni, due nubili o …

Leggi tuttoSelezione scientifica

Far finta di nulla

Tempo di lettura: 2 min I peccati sono di due tipi: quelli di azione (far qualcosa di ‘brutto’ e dannoso) e quelli di omissione (evitare di fare qualcosa di ‘bello’ e utile). Lo stesso vale per il giornalismo, specie quello degli opinionisti, che – per interessi personali e per servire i potenti – dicono o scrivono falsità oppure omettono di …

Leggi tuttoFar finta di nulla

Sguardo e labirinto

Tempo di lettura: 1 min Lo pensiamo in molti: l’esistenza non segue un sentiero rettilineo, ma un andamento a zig zag, con molte vie che si dimostrano vicoli ciechi e obbligano a cambiar direzione, tornare indietro, sbagliare ancora, sinché – finalmente – si trova la via d’uscita (secondo il procedimento del ‘try and error’, del ‘provando e riprovando’). Ebbene, per …

Leggi tuttoSguardo e labirinto

Giochi di parole

Tempo di lettura: 1 min Mi piacciono i giochi di parole, specie quelli che a taluni vengono spontanei. Mi pare che a volte esplicitino verità profonde o associazioni non banali oppure persino giudizi icastici. Negli ultimi mesi ho riso a svariate associazioni tra il cognome del presidente Usa e realtà imbarazzanti: dallo pseudo-dantesco “e del cul fece trumpetta” alla “trumpata” …

Leggi tuttoGiochi di parole

Inscatolati

Tempo di lettura: 1 min Nella seconda metà degli anni ’50 del secolo scorso l’editore Il Mulino pubblicò il libro del sociologo statunitense David Riesman intitolato ‘La folla solitaria’, scritto nel 1950. Esso trattava – tra l’altro – dell’isolamento nella massa dei cittadini delle metropoli. L’immagine scelta per questo post ripropone lo stesso tema con potenza poetica. Stavolta non si …

Leggi tuttoInscatolati

Addio o arrivederci

Tempo di lettura: 1 min Date un’occhiata ai necrologi : quando qualcuno muore, facciamo fatica a dire questa semplice verità. Troviamo mille altre espressioni: la dipartita, il viaggio, la scomparsa, “ci ha lasciato”, “è salito in Cielo”, “ha raggiunto l’amata Cesarina”, “è volato tra gli angeli” (se di pochi mesi o anni), “ha raggiunto la Casa del Padre”, ecc. ecc., …

Leggi tuttoAddio o arrivederci

Una favola cilena

Tempo di lettura: 1 min Nel 1541 anche in Cile giunsero i feroci ‘conquistadores’ cristiani, guidati da Pedro de Valdivia, con l’obiettivo di sottomettere i mapuches, di razziare tutto quel che potevano, di convertire o uccidere le popolazioni locali. Fu un’ecatombe, un genocidio (diremmo oggi): deplorato e denunciato poi – troppo tardi – dai gesuiti. La reazione degli autoctoni fu …

Leggi tuttoUna favola cilena

Assassini?

Tempo di lettura: 1 min Mi e vi chiedo: decine di indagini giornalistiche e ora giudiziarie, centinaia di testimonianze di malati e famigliari e medici e infermieri, le opinioni di tanti virologi hanno denunciato la gestione della Sanità pubblica della Regione Lombardia, dal pregiudicato Formigoni allo spregiudicato Fontana, passando per vari assessori e funzionari corrotti e/o incompetenti. È evidente che …

Leggi tuttoAssassini?

E lui volò via

Tempo di lettura: 1 min Il mondo dis-globalizzato si basa sulla riduzione dei viventi a funzioni del meccanismo neo-schiavistico dominante. Esso cerca di trasformare i viventi da persone a semplici ruoli pre-codificati (produttori, distributori, consumatori, comunicatori, manipolatori del consenso, ecc.). Ognuno è una rotellina del Grande Sistema, il quale tenta di usare pure gli oppositori, che talora persino crea. Il …

Leggi tuttoE lui volò via