Far finta di nulla

Tempo di lettura: 2 min I peccati sono di due tipi: quelli di azione (far qualcosa di ‘brutto’ e dannoso) e quelli di omissione (evitare di fare qualcosa di ‘bello’ e utile). Lo stesso vale per il giornalismo, specie quello degli opinionisti, che – per interessi personali e per servire i potenti – dicono o scrivono falsità oppure omettono di …

Leggi tuttoFar finta di nulla

Sguardo e labirinto

Tempo di lettura: 1 min Lo pensiamo in molti: l’esistenza non segue un sentiero rettilineo, ma un andamento a zig zag, con molte vie che si dimostrano vicoli ciechi e obbligano a cambiar direzione, tornare indietro, sbagliare ancora, sinché – finalmente – si trova la via d’uscita (secondo il procedimento del ‘try and error’, del ‘provando e riprovando’). Ebbene, per …

Leggi tuttoSguardo e labirinto

Giochi di parole

Tempo di lettura: 1 min Mi piacciono i giochi di parole, specie quelli che a taluni vengono spontanei. Mi pare che a volte esplicitino verità profonde o associazioni non banali oppure persino giudizi icastici. Negli ultimi mesi ho riso a svariate associazioni tra il cognome del presidente Usa e realtà imbarazzanti: dallo pseudo-dantesco “e del cul fece trumpetta” alla “trumpata” …

Leggi tuttoGiochi di parole

Inscatolati

Tempo di lettura: 1 min Nella seconda metà degli anni ’50 del secolo scorso l’editore Il Mulino pubblicò il libro del sociologo statunitense David Riesman intitolato ‘La folla solitaria’, scritto nel 1950. Esso trattava – tra l’altro – dell’isolamento nella massa dei cittadini delle metropoli. L’immagine scelta per questo post ripropone lo stesso tema con potenza poetica. Stavolta non si …

Leggi tuttoInscatolati

Addio o arrivederci

Tempo di lettura: 1 min Date un’occhiata ai necrologi : quando qualcuno muore, facciamo fatica a dire questa semplice verità. Troviamo mille altre espressioni: la dipartita, il viaggio, la scomparsa, “ci ha lasciato”, “è salito in Cielo”, “ha raggiunto l’amata Cesarina”, “è volato tra gli angeli” (se di pochi mesi o anni), “ha raggiunto la Casa del Padre”, ecc. ecc., …

Leggi tuttoAddio o arrivederci

Una favola cilena

Tempo di lettura: 1 min Nel 1541 anche in Cile giunsero i feroci ‘conquistadores’ cristiani, guidati da Pedro de Valdivia, con l’obiettivo di sottomettere i mapuches, di razziare tutto quel che potevano, di convertire o uccidere le popolazioni locali. Fu un’ecatombe, un genocidio (diremmo oggi): deplorato e denunciato poi – troppo tardi – dai gesuiti. La reazione degli autoctoni fu …

Leggi tuttoUna favola cilena

Assassini?

Tempo di lettura: 1 min Mi e vi chiedo: decine di indagini giornalistiche e ora giudiziarie, centinaia di testimonianze di malati e famigliari e medici e infermieri, le opinioni di tanti virologi hanno denunciato la gestione della Sanità pubblica della Regione Lombardia, dal pregiudicato Formigoni allo spregiudicato Fontana, passando per vari assessori e funzionari corrotti e/o incompetenti. È evidente che …

Leggi tuttoAssassini?

E lui volò via

Tempo di lettura: 1 min Il mondo dis-globalizzato si basa sulla riduzione dei viventi a funzioni del meccanismo neo-schiavistico dominante. Esso cerca di trasformare i viventi da persone a semplici ruoli pre-codificati (produttori, distributori, consumatori, comunicatori, manipolatori del consenso, ecc.). Ognuno è una rotellina del Grande Sistema, il quale tenta di usare pure gli oppositori, che talora persino crea. Il …

Leggi tuttoE lui volò via

Ascolta, l’amico ti ascolta

Tempo di lettura: 1 min Date un’occhiata all’immagine qui sopra: sembra pensata per l’era del Covid-19, quella del distanziamento sociale. Si vedono due persone agli estremi di un tavolo, che se ne stanno lontani ben più di un metro (ma perchè in altri Paesi l’intervallo fisico deve essere di 1.5 o 1.8 oppure 2.0 metri: il virus non è lo …

Leggi tuttoAscolta, l’amico ti ascolta